“The Outer limits”, il nuovo conceptual listening di Jeff Mills, NTS Radio e NASA

 

Jeff Mills e NTS Radio presentano  “The Outer limits” un conceptual listening creato in collaborazione con la NASA e Axis Records. The Outer limits è un viaggio lungo 6 ore, 6 episodi di un’ora ciascuno, attraverso l’astrofisica, la fantascienza e le loro funzioni nell’universo.

Un viaggio fatto da parole, effetti sonori, musica nuova e unreleased del maestro Jeff Mills, con l’importante collaborazione di musicisti ospiti. Un progetto che coinvolge artisti di musica classica, jazz  ed elettronica attraverso suoni ispirati alla scienza e immagini originali concesse dalla NASA. Una serie radio multi-disciplinare, un’intersecazione tra scienza e musica sperimentale/contemporanea.

Jeff Mills, da più di 30 anni in prima linea nella scoperta e studio della musica elettronica, continua ad essere un innovatore, con The Outer limits va oltre il concetto di radio tradizionale e si spinge oltre i confini della normale esperienza del programma radiofonico attraverso un progetto che coinvolge teatro radio, documentari scientifici e musica Underground.

Una fiction teatrale a tema scientifico con musica registrata in tutto il mondo esplorando temi come il viaggio interstellare e la teoria del tempo, i misteri dello spazio più profondo e le profondità aliene non segnate sulle carte geografiche degli oceani della Terra.

Ecco alcune parole di Jeff Mills su “The Outer limits“.

Working in radio for almost a decade during the 1980s gave me a different perspective on how audio and music can be impactful devices. The freedom I was allowed then, to program whatever I chose, made me think at length about how to make programs interesting and informative for listeners. This has inspired my approach for ‘The Outer Limits’, to create radio resembling TV science fiction, dealing with subjects that can be humbling and psychologically introspective, without needing to have predictable happy endings.

Non perdere il prossimo appuntamento il 14 Marzo 2018.

In attesa ascolta la prima tappa di questo viaggio dal nome “Black  Hole” e i prossimi appuntamenti qui.#Enjoythebar

Photo credit: Jacob Khrist