Tsinoshi Podcast & Stèv: ricordi gioiosi dal primo NoPoP!

stev Facciamo un passo indietro, anzi indietrissimo: Luglio 2013, fa caldo caldissimo e noi stiamo cominciando a lavorare al nostro amato sito. Tsinoshi Bar, come ormai sapete, è formato da tante anime che si completano tra loro vicendevolmente, ma sicuramente una di quelle a cui teniamo di più è rappresentata dal NoPoP, rubrica mensile nella quale ci poniamo l’obiettivo di presentarvi 10 artisti, tutti italiani, che secondo noi meritano attenzione. Ritorniamo al “passo indietro”: Luglio 2013, fa caldo ed esce la puntata I del nostro NoPoP, protagonisti Liquid Frames, i Lies, Unstable Compound, YOUAREHERE, Spin-OFF (con Kae), Sine One, Matteo Scaioli e Blackyb. Tanti nomi, tutti in quel momento ancora “in divenire” ed oggi punti fermi della scena elettronica nostrana: siamo sinceri, ci sarebbe da menarsela e non poco. Ma non è funzionale al nostro fatidico (a questo punto è giusto definirlo così!) passo ed andiamo avanti. Sempre Luglio 2013, sempre NoPoP#1. Riguardiamo la tracklist e ci rendiamo conto che il secondo nome di quella tracklist elettronicamente tricolore è quello di Stèv, uno che già all’epoca si presentava come un produttore che “makes music that merges an emotional aestethic research with a sympathy for fresh electronic sonorities, inspired by almost everything” . Per tutti gli artisti del NoPoP noi abbiamo un amore viscerale per diversi motivi, primo fra tutti perché fanno musica che ci piace e che secondo noi vale la pena che sia conosciuta, senza per forza dover andare a cercare il fenomeno all’estero. Ma, come tutti, anche noi abbiamo i nostri preferiti e Stefano rientra sicuramente nella cerchia. Il motivo è semplice, lo si può cogliere in ogni sua traccia: dal suo remix per Coma fino all’ultimo EP per No Lost Sounds con Resotone (passando per “Elsewhere EP” che noi abbiamo recensito e che solo dopo è approdato anche su XLR8R) il fil rouge che ti fa rimanere li, imbambolato, ad ascoltare ogni produzione di Stèv è l’amore per la melodia, la cura del particolare, l’armonia dei suoni che pervade ogni volume, ogni strumento, ogni pattern ed ogni riff. E siamo quindi contenti, oggi di ritrovarlo ancora tra noi, e questa volta con qualcosa di speciale. Lo ammettiamo, l’abbiamo rincorso tanto: impegni nostri e soprattutto suoi (è letteralmente esploso, tanto da attirare l’attenzione persino del pubblico giapponese!) ci hanno permesso solo ora di offrirvi quello che avremmo voluto fin da quel Luglio 2013. Ma, finalmente, ora è giunto il momento e quindi possiamo tranquillamente darvi l’annuncio: signore e signori, l’episodio XXII del nostro Tsinoshi Podcast è firmato Stèv. Lasciatevi trasportare dalle emozioni, aprite le orecchie e, come sempre, PUSH PLAY!

Tsinoshi Dj Podcast #22 : Stèv (Loci Records – Italy) by Tsinoshi Bar Official on Mixcloud

Tsinoshi Dj Podcast #22: Stèv

FULL TRACKLIST

1 – Aphex Twin – Jynweythek Ylow

2 – Modeselektor – Grillwalker

3 – Clap! Clap! – I’m Over (feat. Kae & Colossius)

4 – Machweo – My Backseat (feat. Go Dugong)

5 – Apes On Tapes – Verbal Leprosy

6 – Deft – Tesla’s Machine

7 – Memotone – It’s Out There Waiting

8 – Yoko Kanno – Indiana (from Wolf’s Rain OST)

9 – Robot Koch – Bugs (feat. Nielson)

10 – Machinedrum – Rise N Fall

11 – Burial – Prayer

12 – Massive Attack – Teardrop


Related Articles