Ghostly International ristampa il secondo album dei Telefon Tel Aviv

Di ristampe non ce n’è mai abbastanza, soprattutto se si tratta di cose al limite del seminale: per questo, oggi, a distanza di 13 anni, ha senso per un’etichetta-faro per un certo tipo d’elettronica come Ghostly International pubblicare la ristampa di “Map of What Is Effortless”, secondo, mitico album firmato dai Telefon Tel Aviv.

Originariamente pubblicato sull’etichetta di Chicago Hefty Records nel 2004, “Map of What Is Effortless” rappresenta il primo vero step “consapevole” del progetto condotto da Joshua Eustis e Charles Cooper tra lande pop / post-rock e sciabolate cinematiche dal gusto glitch IDM, fondendo impeccabilmente sentori al limite del classic e del jazzy con la cifra stilistica di colossi del calibro di Autechre e Aphex Twin. Primo passo che, oggi ritorna a nuova vita (a 8 anni dalla morte di Cooper) in formato digitale e vinile con ben 3 inediti, rispettivamente “Jouzu Desu Ne” (contenuta nella prima stampa giapponese dell’album), “Sound In A Dark Room” (già apparsa nel primo vero EP firmato Telefon Tel Aviv, “Immediate Action #8”, uscito nel 2002 sempre su Hefty) ed il remix di quest’ultima firmato da Ryuichi Sakamoto.

QUI potete acquistare la ristampa. Da avere assolutamente. #Enjoythebar

Map Of What Is Effortless telefon tel aviv