Brothermartino, un italiano alla corte di Max Graef e Glenn Astro

Talento nella scena nostrana ce n’è un pò da qualsiasi angolo si voglia guardare la musica contemporanea. Non parliamone nemmeno poi se si parla di dancefloor vibes, terreno sul quale siamo sempre stati irresistibili. All’estero le labels sono consce di questo e sempre più spesso si affidano a talenti made in Italy per dare un certo tono (ed un certo spirito) ai loro percorsi musicali. Non è da meno in questo senso Money $ex Records: l’etichetta gestita e condotta da Max Graef, Glenn Astro e Delfonic si prepara infatti a pubblicare questo mese in formato vinile 7″ limited edition 200 copie (e badata bene: no repress!) una nuova release, questa volta firmata dal bolognese Brothermartino a quattro mani con The Ivory Boy.

L’EP presentato lo scorso Luglio in quel del La Bolognina di Berlino, sarà formato da 4 house jams dal gusto jazzy che vedono The Ivory Boy (anch’esso nostrano, dell’Abruzzo per la precisione: ormai di casa in quel di Berlino, partner anche di Mop Mop e già protagonista con diverse uscite discografiche su etichette del calibro di Box Aus Holz e Small World Disco) giocare con Brothermartino, producer, DJ e musicista italiano (principalmente sax e flauto), già co-fondatore dei The Mixtapers e del progetto The Bellringers (che vede protagonisti anche Lugi e Deda aka Katzuma) e non nuovo nell’ambito delle etichette di spessore (sia internazionali -come Record Kicks, Sonar Kollektive, Dub Dojo e la Slam Jamz di Chuck D- che nazionali -vedasi la salentina HHabitat e la Irma Records). Il binomio tra i due musicisti non è peraltro una novità: oltre all’uscita su M$R ed all’aver condiviso in poco più di 10 anni diverse esperienze “ai piatti” (vedasi la storica serata bolognese Funky Vag) ed in studio (un esempio su tutti: “Lugibello e Lugifero” di DJ Lugi, mixato da The Ivory Boy e con Brothermartino guest ai fiati) i due hanno rececentemente collaborato anche su Jazzman Records, etichetta di un certo spessore per gli amanti delle sonorità afro / Jazz / soul in tutte le loro sfaccettature.

Al momento questa piccola prelibatezza è disponibile in preordine un pò dovunque, soprattutto su OYE, che oltre ad essere record store è anche distributore: occorrerà aspettare un pò per averlo tra le mani, nel frattempo possiamo gustarci in testata il teaser video della presentazione avvenuta alla fine di Luglio a Bologna in quel del La Bolognina e, qui sotto, gli snippets ufficiali dell’intero EP. #Enjoythebar