Questo sito intererattivo spiega come funziona la musica generativa

piano_phase_600x600_96dpi

“Il tratto fondamentale di questo tipo di musica è di essere infinitamente lunganella durata, e semplicemente non si ripete mai allo stesso modo. Questa è la musica in libertà in un certo senso. Le considerazioni importanti, dunque, sono come funziona e cosa più importante, quello che scaturisce in te che ascolti.”
Brian Eno

Se volete sapere qualcosa in più sulla musica generativa siete nel posto giusto. Questo sito interattivo di nome Teropa spiega l’opera di compositori come Brian Eno, Terry Riley o John Cage e come funzionano le composizione di musica generativa.

L’autore del sito scrive che il termine “musica generativa” descrive un suono incontinua evoluzione, diverso ogni volta che lo ascolti. Il cuore della musica generativa sta nella sua generazione appunto, per esempio in In C di Terry Riley (1964) il processo di generazione della musica consiste nel sovrapporre, con lievi sfasamenti, piccole frasi musicali fino ad ottenere una trasformazione nel ritmo e nell’andamento generale: una specie di effetto phasing. Proprio su questo effetto si basa la composizione di Piano Phase (1989) di Brian Eno: due pianoforti eseguono ripetutamente la stessa frase, rallentando o velocizzando passando da un pattern ritmico all’altro. Oltre ad alcuni esempi interattivi di opere di musica generativa il sito consente anche di fare clic su una rappresentazione grafica delle composizioni per sperimentare con il tuo mouse. #enjoythebar